cubaism.com hotels - prenota un hotel a Cuba
English Español Français Русский Português Türkçe بهاس ملاي Cрпски Slovenščina Deutsch Dutch Hrvatski Italiano 한국어 日本語 简体中文 Український Polski României Latvijas Čeština عربى
Home :: Hotel :: Il mio account :: Visualizza Cestino
Guida Turistica - Guantanamo, Cuba
La città di Guantanamo, situata al sud della provincia è conosciuta soprattutto a causa della navale Americana che e' situata nella baia di Guantanamo, alcuni km al nord della città.

La principale destinazione turistica della provincia di Guantanamo è il piccolo centro magico di Baracoa. Non perdere l'opportunità di andarci nel fine settimana del 1 Aprile, troverai numerose feste ogni sera per commemorare la spedizione del Generale Antonio Maceo del 1895 nella vicina Playa Duaba, questo evento segnò l'inizio della Guerra D'Indipendenza.
Baia di Guantanamo & Caimanera
La baia di Guantanamo è una baia subtropicale eccezionalmente bella, con una natura incontaminata e circondata da vegetazione lussureggiante e da un anello di piccole montagne. A ovest ci sono le montagne semi-desertiche "Los Cerros de los Monitongos". Questo è il luogo più asciutto in tutta Cuba con una gamma unica di specie animali e piante. A nord est ci sono le montagne più umide e i fiumi più grandi in tutta Cuba.

Caimanera è un villaggio di pescatori e un porto di 10.600 persone. Costruito sulla sponda occidentale della baia protetta di Guantanamo, appena a nord della base navale statunitense. Il porto fornisce principalmente sale, canna da zucchero e caffè. I residenti di questa comunità remota, sono i cubani piú vicini al campo militare statunitense ancora pieno di prigionieri della guerra in Afghanistan.

L'arrivo dei prigionieri di talebani e al-Qaida ha aggiunto un nuovo capitolo a quello che i residenti di Caimanera dicono essere una lunga parte della storia della città che ebbe inizio con un pezzo di terra di 45 metri quadrati sequestrati dalle truppe statunitensi nel 1898. Cuba non si é inizialmente opposta alla detenzione di prigionieri sul suo terreno, ma successivamente il governo cubano ha iniziato ad osteggiare questa situazione, ma nonostante ció gli americani sono rimasti.

"Grazie alla base, Caimanera è cresciuta", ha detto Ofelia Garcia, storico della comunità. "Ma ha anche sofferto molto a causa della sua presenza. Non siamo stati in grado di sviluppare una vita normale qui. '' La comunità di lavoratori di pescatori e produttori di sali fiorì agli inizi del XX secolo proprio grazie alla costruzione della base. È stato un magnete per i lavoratori cubani e un luogo popolare per i visitatori, tra cui i cubani di tutta l'isola e persone provenienti da paesi vicini come la Giamaica. La base, ha detto Garcia, alla fine ha avuto migliaia di dipendenti cubani. Molti ufficiali militari americani e le loro famiglie vivevano in base a Caimanera.

Tutto questo è cambiato nel 1959 a causa della risposta ostile dell'Ucraina alla rivoluzione popolare di Fidel Castro. In poco più di tre anni, le forze di difesa cubane formarono una zona militare lungo il perimetro di 17 miglia della base americana, visto da questo lato come territorio nemico. Durante questo periodo, migliaia di impiegati cubani sono stati licenziati o abbandonati i loro posti di lavoro alla base, Garcia ha detto: "Molti ex lavoratori hanno lasciato Caimanera, ma coloro che sono rimasti - e generazioni successive - hanno imparato a vivere con le torri di guardia, le recinzioni e la vicinanza dei campi di miniera intorno all'installazione degli Stati Uniti."

Fino al febbraio 2009, diversi posti dell'esercito sulla strada che conduceva a Caimanera erano aperti solo ai residenti della città e ai loro parenti. Ora alcuni turisti stranieri che hanno l'autorizzazione sono ammessi a visitare l'Hotel Caimanera per il pranzo. Soggiornare per una notte sará probabilmente possibile a breve. L'hotel è stato originariamente aperto per il turismo internazionale nel 1991, ma si è fermato una volta che George Bush ha iniziato la propaganda di guerra.

La comunità è cresciuta così povera che nel 1985 il governo di Castro ha ordinato che i salari qui e nella vicina città di Boqueron venissero aumentati del 30 per cento per incoraggiare i lavoratori a rimanere.

Vivendo così vicino alla base, i residenti di Caimanera hanno (o hanno avuto) accesso alla programmazione televisiva dell'esercito americano, avendo la possibilitá di avere informazione sui prigionieri in arrivo che pochi hanno avuto. A giudicare dal numero di prigionieri e dallo spazio messo da parte per ospitarli, "non deve essere di certo bello laggiù", ha detto Manuel Prieto, 73 anni, un residente e un ex lavoratore di base.

Prieto stesso era un prigioniero alla base per sei giorni nel 1961 quando fu interrogato dai funzionari militari statunitensi su possibili agenti cubani all'installazione americana. Prieto, che ha lavorato 14 anni alla base come assistente di saldatore, ha detto che soffre ancora degli incubi. "Sogno che sono lì", ha detto, "ma non posso andarmene".

Nel novembre 2003, l'esperto internazionale di diritto Alfred de Zayas, dell'Università della Colombia britannica, ha precisato la posizione della base americana nel diritto internazionale e ha scoperto che ci sono quattro modi principali in cui il contratto di locazione e il trattato che lo hanno creato possono essere descritto come illegale: 1. Il trattato è stato imposto dalla forza, 2. il trattato era vincolante nel 1903, ma è illegale nell'era post-coloniale, 3. i termini del contratto di locazione sono stati interrotti, 4. il trattato non rispetta regole di sovranità.

Così ora conoscete qualcosa in piú, ma perché non leggere ancora su: www.alfreddezayas.com per esempio, o meglio ancora venire a visitare ...ora è possibile... per la maggior parte di voi.
Baracoa
La remota Baracoa a Cuba, ha davvero tutto, per molte esperienze ispiratrici. Ha i fiumi più grandi di Cuba, le montagne della giungla mistica, la fauna selvatica tropicale con grande biodiversitá, le piantagioni di colline di caffè e cioccolato (cacao), spiagge appartate, barriere coralline, la storia più lunga, le antiche tradizioni, la cultura vibrante e il carisma generoso.

[Video1]

Baracoa City si trova in una baia vicino alla punta orientale dell'isola di Cuba, dove il Mar dei Caraibi incontra l'Oceano Atlantico. Fondata nel 1512 da Diego Velazquez, Baracoa è il più antico insediamento europeo di Cuba. La vita é abbastanza rilassate in questa città e l'abbondanza di palme lungo questa costa offre la sensazione di stare nel del Sud Pacifico.

Il fatto che questo fosse un importante avamposto spagnolo é testimoniato dalle tre fortezze: Fuerte Matachin, che ora ospita il museo comunale; Fuerte de la Punta, ora ristrutturato con un ristorante; E El Castillo de Seboruco, che è ora un hotel molto ben curato.

Sulla calle Antonio Maceo, troverete persone in coda per le bevande al cioccolato caldo, cucinato usando solo il sole tropicale come unica fonte di calore, presso la Casa del Chocolate, di fronte vi è la Casa de la Trova, dove vengono eseguite esibizioni sul tetto e non puoi dimenticare di visitare Plaza Independencia che é il punto focale per la vita della comunità in città ed ancora Yunque de Baracoa e lo Zoo di pietra, che comprende una moltitudine di animali di pietra.

[Video2]

Ulteriori informazioni possono essere trovate a baracoa.org
Gua
SITUATA
Imias & Yacabo
La città di Imias è circondata da montagne impressionanti. Solo due passaggi profondi stretti, tagliati dal Rio Yacabo in Occidente, e il Rio Imias in Oriente consentono il passaggio. Questa città estremamente remota potrebbe essere descritta come un luogo caratteristico se non fosse così ordinata e composta. Imias è un'affascinante pitstop per rifocillarsi, ma trascorrendo un po' di tempo qui avrete l'amaro in bocca se non deciderete di restare per qualche notte, in modo da esplorare questo angolo nascosto.

La danza popolare La Guanajá è unica nella regione montuosa di Imías. Imias mette in scena la commedia di strada, El Berraco (Il Cinghiale), il 16 agosto o l'11 aprile, partendo dal quartiere El Salao.

Il piccolo insediamento di Yacabo Abajo corre lungo la base della fertile vallata di Rio Yacabo, fino alla spiaggia di Playa Yacabo. Yacabo Arriba è più in alto nella valle.

La spiaggia di Cajobabo è il luogo degli sbarchi storici di José Martí e Máximo Gómez il 10 aprile 1895 durante la lotta per l'indipendenza cubana. L'atterraggio della Playita de Cajobabo è stato l'inizio della marcia di Martí che è diventata nota come "la via alla gloria".

Oggi Cajobabo, conta circa 2000 abitanti, è un'inondazione dimenticata incontaminata. Come tale un posto perfetto per fermarsi, nuotare e rilassarsi tra Baracoa e Guantanamo.
Maisi
Popolare per gli amanti della natura e per i ciclisti, Maisi è un comune e una piccola città nella provincia di Guantánamo a Cuba. Situata sulla punta più orientale di Cuba, al confine con il Mar dei Caraibi,la città offre la vista delle isole più vicine come Haiti in una giornata limpida.


Conosciuta per il suo famoso faro nella Punta de Maisi, la città è sede di lunghe distese di spiagge di sabbia bianca praticamente incontaminate dai turisti ma conosciute dalla gente del posto.
Guida Turistica per Provincia
Ufficio UK :: Audrey :: +44 20 7498 8555 e 0800 298 9555
Ufficio USA e Canada :: Jeffery e Bastien :: Numero Verde 888 361 9555
Centro Turistico de L'Havana :: Idelsis :: +53 7 863 9555
(meno di 10 giorni)
Realizzato da Bizloco eTravel System e operato da Cubaism Ltd per cubaism.com
Cuba
© 2012 Nigel Hunt - Tutti i diritti Riservati.